Come eliminare la muffa

Come eliminare la muffa, 5.0 out of 5 based on 1 rating
GD Star Rating
loading...

Come togliere le macchie di muffa sui muri

Come fare per risolvere il problema dell’umidità e della muffa sui muri? E’ possibile eliminare la muffa e l’umidità dai muri della casa? Questo fastidioso problema si presenta abbastanza di frequente, in muri sia di vecchia costruzione sia più recenti. Esistono parecchi interventi che si possono effettuare per rendere la casa un posto più salubre e sano e anche più bella.

eliminare la muffa sui muri

La muffa sui muri

Quali interventi posso effettuare per togliere la muffa?

  1. TOGLIERE LA MUFFA CON LIQUIDI ANTIMUFFA: Per prima cosa è opportuno verificare l’entità del danno e l’estensione della muffa sulla parete. Se il muro presenta poche macchie di muffa non tanto grandi, un liquido antimuffa (in genere sono a base di candeggina o simili) facilmente acquistabile in supermercato sarà più che sufficiente per togliere la muffa semplicemente spruzzandolo sulla parte di parete con la muffa, a seguire, occorre aerare bene la stanza. Se la muffa dovesse riapparire dopo poco tempo ripetere subito l’operazione per eliminare bene tutte le spore si muffa residue, se ancora non dovesse bastare è bene utilizzare un deumidificatore.
  2. ELIMINARE LA MUFFA CON IDROPITTURE NATURALI ADDITTIVATE: Se il problema della muffa è più esteso ed è anche più in profondità nel muro, la cosa migliore da fare è continuare ad usare sempre il liquido antimuffa e poi utilizzare un prodotto specifico da addittivare all’idropittura con funzioni antivegetative. Per evitare ulteriori danni in futuro, l’installazione di un aspiratore, per arieggiare il locale asportando l’aria umida, collegato all’esterno potrebbe risolvere in modo definitivo il problema.
  3. INTERVENTI ANTIMUFFA RADICALI: Rimuovere l’intonaco per eliminare la muffa penetrata in profondità Nel caso in cui il danno sia più esteso, cioè quando la muffa e l’umidità sono penetrati in profondità nell’intonaco, non resta che usare martello e scalpello e scavare per almeno 1-2 cm. fino ad arrivare alla parete sottostante (mattoni, sassi, cemento). A questo punto bisogna prendere una spugna inumidita oppure un pennello o una piccola spazzola e lavare bene il muro per togliere quelle parti che sfarinano, quindi lasciarlo  asciugare completamente. Una volta asciugato il muro, si può procedere con l’applicazione di un intonaco d’aerazione traspirante e, infine, la parete può essere lisciata con un frattazzo, facendo attenzione a livellarla alla pari dell’intonaco vecchio.
  4. AREARE LA SUPERFICIE DELLA PARETE CON MUFFA: Un’ultima operazione consiste nell’applicazione di piccoli sifoni di ventilazione nelle pareti. Tali sifoni si presentano come dei tasselli forati da muro e permettono uno scambio termico tra la temperatura della parete e  la temperatura dell’ambiente, creando così un ricircolo d’aria che lambisce la superficie della parete, permettendo l’asciugamento del muro e limitando il deposito di condensa. Per inserirli basta semplicemente praticare una serie di fori del diametro di circa 16 mm e profondi 2/3 cm nello spessore del muro, mentre la distanza tra i vari fori deve essere tra i 15-20 cm. Una volta terminato il lavoro si potrà rifinire la parete con l’intonaco, facendo attenzione a non ricoprire i fori.
come eliminare la muffa sui muri prima dopo

La muffa sui muri, prima e dopo la manutenzione

 

 

 

Grazie a questo metodo è possibile rimuovere ed eliminare la muffa dai muri. Se però la parete è posizionata in un posto abbastanza umido, c’è la possibilità che si ripresenti in futuro, questo sistema non risolve il problema in modo definitivo e per sempre, però di sicuro per qualche tempo non ci sarà più bisogno di una continua manutenzione alle pareti infestate dalle muffe. Per eliminare la muffa dai muri in modo definitivo occorre ricercare la causa che stessa che crea la muffa ed eliminare direttamente la causa della formazione di umidità e muffa in genere sono ponti termici, perdite d’acqua, risalite capillari materiali costruttivi inadeguati, cattivo isolament termico poca areazione dei locali, ecc.

GD Star Rating
loading...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Altri articoli che potrebbero incuriosirti: